Gyoza Fritti Con Cuore all’Agnello

Sam Pranzo a Konoha
La storia dei Gyoza giapponesi è molto antica: secondo la tradizione fu nel 1660 “Mitokoman” (soprannome di Tokugawa Mitsukuni, nipotedello shogun Tokugawa Ieyasu) a consumare per primo questa pietanza arrivata forse dalla Cina Mediorientale. Oggi sono una vera istituzione e uno dei simboli della cucina nipponica. Ne esistono infinite variabili, ma una cosa è certa: la tradizione vuole che si cucinino in famiglia, e non c’è nulla di meglio che una cucinata a più mani insieme ai nostri cari.
Preparazione 20 min
Cottura 8 min
Tempo totale 28 min
Portata Secondi Piatti
Cucina Giapponese
Porzioni 2

Ingredienti
  

  • 1 Conf. Pasta per Gyoza da almeno 10 pezzi (quelli che utilizzeremo)
  • 150 Gr Trito d’agnello
  • Q.b. Olio per friggere
  • 1/2 Cipolla rossa tritata grossolanamente
  • Q.b. Foglia di coriandolo tagliata grossolanamente
  • 2 Spicchi d’aglio tritati finemente
  • 1 Cm Zenzero pelato e tritato
  • 1 Cucchiaino Salsa di soia
  • 3 Cucchiai Salsa di pesce
  • 1 Pizzico Zucchero di canna
  • 1 Cucchiaino Olio di sesamo
  • 50 Gr Pomodori Ciliegino tritati
  • 1/2 Scalogno tritato finemente
  • 1/2 Succo di Lime
  • 1 Cucchiaio Olio Evo
  • 1/2 Cucchiaino Peperoncino rosso a fiocchi

Istruzioni
 

  • Mescolo e lavoro con le mani il ripieno a base di trito d’agnello, cipolla rossa, qualche fogliolina di coriandolo, uno spicchio d’aglio, lo zenzero, la salsa di soia, un cucchiaino di salsa di pesce e zucchero di canna. Dopo circa tre minuti di lavorazione sarà sufficientemente omogeneo. Metto un cucchiaino di ripieno al centro di ogni disco di pasta per Gyoza.
  • Inumidisco il bordo della pasta con un dito e piego in due tenendo la parte inferiore della pasta con due dita (idealmente pollice e medio) e sigillo una delle estremità pizzicando i bordi. Continuo a sigillare realizzando delle piccole S con i due indici. Faccio aderire le pieghe pizzicandole assieme e procedo fino a giungere all’altra estremità. Trasferisco in un piatto e premo leggermente affinché la base del Gyoza risulti piatta.
  • Realizzo la salsa unendo in una terrina i pomodori tritati, lo scalogno, qualche foglia di coriandolo, il succo di lime, due cucchiai di salsa di pesce, l’olio evo, uno spicchio d’aglio e una spolverata di peperoncino. Conservo al fresco.
  • In una padella alta verso tre dita d’olio per friggere e scaldo a 170 °C. Cuocio i Gyoza per 8 minuti tenendoli girati di tanto intanto. Scolo su carta assorbente e servo ben caldi con la loro salsa. Itadakimasu!

Note

Seguimi anche sui social!
Facebook – Instagram – Pinterest – Youtube – TikTok – Twitter
 
 Iscriviti alla newsletter  della rubrica “un Amico in cucina di Emiliano” e riceverai ogni settimana alcune ricette facili e sfiziose da preparare nella tua cucina.
 
Keyword Gyoza Fritti Con Cuore all’Agnello
Condividi: